CONTROLLA

BASTA POCO (A VOLTE) PER OTTENERE MOLTO

È sempre vero? Dipende.

Forse, applicato alla vita di tutti i giorni, il concetto può sembrare semplicistico, ma applicato al business è davvero qualcosa di molto interessante da scoprire.

Immaginiamo di avere un’azienda, una di quelle che ha un comparto produzione e uno di vendita al pubblico.

Quest’azienda, naturalmente, per sostenersi ha bisogno di vendere i propri prodotti, e ovviamente, di generare un profitto.

E ancora una volta, se ci si pensa bene, sono le persone a fare la differenza.

Vero, siamo nell’era di “AmazonGO”, di casse automatiche che funzionano senza operatore, di quelle super automatiche in cui non c’è più neanche bisogno di passare gli articoli sullo scan del codice a barre, ma l’uomo è, e rimane, un animale sociale, e proprio per questo la voglia di interagire non finirà mai: validissimo motivo per cui assumere persone che ne abbiamo assoluta consapevolezza.

E una volta fatto questo (operazione che richiede, decisamente, competenze specifiche) possiamo iniziare ad affidarci al magico incrocio di cui ho parlato qualche riga fa: uomo e matematica.

Vediamo come.

In un dato momento la nostra azienda ha 100 clienti che spendono circa 20 euro a testa per acquistare i loro prodotti: l’incasso sarà di 2000 euro.

E allora cosa è possibile fare per non generare altri costi ma solo per creare maggiori profitti?

Come si fa ad ottenere risultati migliori con le risorse già presenti in organico?

Come è possibile, in sostanza, aumentare il fatturato?

È semplice: investire nella risorsa più preziosa, l’uomo.

Le risorse ben formate, preparate sui prodotti e addestrate ad essere comunicativamente efficaci saranno capaci di vendere di più, e quindi, di aumentare il cosiddetto “paniere medio” dell’azienda.

Le risorse formate all’eccellenza sapranno parlare alla pancia dei clienti che a sua volta sarà capace di comunicare al cervello, si adatteranno alle miriadi di personalità diverse ogni giorno, saranno in grado di fidelizzare, e dunque, diverranno capaci di generare comportamenti di acquisto continui nel tempo, dando ampio margine ad un passaparola praticamente infinito.

Anni fa si diceva: “se qualcosa piace ad una persona, questa, lo dirà a tre persone”, fenomeno che oggi è diventato obsoleto grazie a degli enormi coefficienti moltiplicatori che si chiamano, ad esempio, “Google business”, “Facebook”, “Tripadvisor”, capaci di raccontare un’esperienza a milioni di persone già mentre la si sta vivendo.

Quindi?

Quindi semplicemente i clienti non saranno più 100, ma magari, 120 (se non di più), e a questo punto interviene la matematica:

120 (clienti) x 23 (euro di spesa media, ad esempio) x 2 (ritorno medio) = 5.520

Vale a dire quasi il 280% in più.

Quanto costa sbagliare la scelta delle risorse per la propria azienda?

Quanto conviene investire su di loro per formarle al meglio?

Quanto è possibile far crescere ancora la tua azienda?

Fare meglio con ciò che si ha già a disposizione è la miglior strategia, quando quello che si ha è stato scelto con cura. Una delle cose da fare subito, in questo senso, è l’investimento sull’intelligenza emotiva: il benessere delle persone che lavorano per un’azienda si trasforma inevitabilmente in benessere per quell’azienda!

 

Anche io sarò presente al primo live wedoIT Academy dedicato al benessere e alla mente vincente: scopri qui sotto come iscriverti!

Close

Il potere della parola

Prezzo di listino 647,00

Vuoi scoprire i nostri video corsi? Clicca qui!

About Giuseppe Petrillo

Psicologo del lavoro con certificazione internazionale in Programmazione Neuro- Linguistica. Ha lavorato per il gruppo Fendi in qualità di HR&Training Manager maturando grande esperienza nel settore dei servizi in cui ha curato lo start-up di cinque diversi format sotto il profilo delle risorse. Oggi è un Job and Recruiting Trainer in grado di interpretare il fabbisogno umano di aziende alla ricerca di nuove risorse e di formare HR al recruiting e al training.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *