SVILUPPA

INSTAGRAM CHE NON T’ASPETTI (parte 1 di 2)

Prima di analizzare al meglio quali sono le funzioni di Instagram per supportare il tuo business, guardiamo qualche numero per capire di che cosa stiamo parlando.

Instagram è un social network che permette agli utenti di scattare foto, applicarvi filtri, e condividerle in Rete. Facebook ha acquistato Instagram per 1 miliardo di dollari nel 2012.
Era il 2012 e gli utenti attivi erano 80 milioni.
A meno di 5 anni di distanza, sono 700 milioni c.ca, ovvero quasi 9 volte tanto.

In Italia a febbraio 2016 gli utenti erano 9 milioni, mentre a giugno 2017, dopo poco più di un anno, sono passati a 14 milioni. Un aumento del 55.5%. Considerando che la popolazione italiana totale è di circa 60 milioni – incluse però le persone che non hanno una presenza online e quelle che per fascia di età (0-12) non potrebbero comunque essere sul social – questo dato rappresenta una percentuale di oltre il 23% sul totale.

Dopo aver capito di che numeri stiamo parlando, vediamo quali sono le funzioni che possono aiutare il lavoro dei brand sui social media, precisando che Instagram ha finalmente ufficializzato l’attesa gestione multi-account. Coloro che utilizzano l’app per gestire profili aziendali possono ora usufruire di una funzione pratica e indispensabile per evitare di perdere tempo tra continui logout e login.

Per chi  vuole conoscere tutti i segreti di Instagram, ecco qui una lista dettagliata con suggerimenti e informazioni importanti da sapere per utilizzare al meglio l’app di condivisione immagini più famosa del mondo.

1. Attiva le notifiche dei tuoi utenti / brand preferiti
Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Ti piace capire in che direzione stanno andando i trend sui social?
Allora segui gli account dei tuoi competitor, di influencer del settore e di brand rilveanti.
Una volta che li hai individuati, per ognuno di questi attiva le notifiche per non perderti nulla di quello che stanno facendo.
È facilissimo! Clicca sull’icona con i tre pallini in alto a destra e selezionando quindi la voce “Attiva le notifiche relative ai post”.
Per essere sicuro di ricevere effettivamente le notifiche, accertati di avere attivato la ricezione delle notifiche anche dal sistema operativo del tuo smartphone.

2. Utilizza i filtri senza esagerare
Instagram è nata per personalizzare le immagini, utilizzando cornici, modulando chiari e scuri e modificando colori e ombre.
È però molto importante non perdere mai di vista che un eccessivo ritocco della foto, seppure in ombre e colori e non nelle forme, può rendere poco realistica l’immagine generando quindi nell’utente finale l’effetto contrario, ovvero una sensazione di immagine finta e poco veritiera.
L’eccessivo utilizzo delle variazioni di toni e colori dell’immagine rischia di restituire un’immagine artefatta più che migliorata. Niente di più sbagliato, se l’obiettivo è quello di creare empatia e affezione nei confronti del brand.
Utilizziamo Instagram in tutte le sue potenzialità, ma senza esagerare.

3. Organizza i filtri più utilizzati
Se sei su Instagram con il tuo brand è perché l’immagine, intesa in questo caso come fotografia, è molto importante per il tuo business.
Mantenere uniformità visiva, quando si tratta di comunicazione istituzionale e commerciale, è estremamente importante.
Per ottimizzare tempi e modalità di pubblicazione garantendo un’immagine coerente per il tuo brand, individua alcuni filtri che usi di più e che ritieni siano più affini alla tua comunicazione.
Anche per questo esiste una praticissima funzione che permette di riordinare l’elenco dei filtri, mettendo in priorità quelli che usi di più e addirittura, eliminarne alcuni.
Dalla sezione di upload dell’immagine, clicca su “Avanti” in alto e destra e quindi scorri il menù inferiore dei filtri. Clicca su “Gestisci” e il gioco è fatto: qui potrai riordinare ogni filtro, trascinandolo in alto o in basso, oppure deselezionare quelli che non ti interessano.

4. Inserisci descrizioni e didascalie
Un’immagine efficace parla da sola. Ad ogni modo inserire dei testi che descrivano e che arricchiscano l’immagine, una call to action o informazioni sul prodotto/servizio è davvero utile.
Finalmente anche su Intsagram, per rendere più leggibile il testo, è possibile inserire dei ritorni a capo, conferendo ad alcune parti del testo un importanza diversa rispetto ad altri.
È un po’ come imparare ad utilizzare i segni di interpunzione in un tema / riassunto / saggio: bisogno sapere quando usare il punto, il punto e virgola o quando andare a capo ricominciando il paragrafo.
Come fare? Entra nella tastiera numerica cliccando semplicemente il tasto “123” della tastiera e magicamente apparirà il bottone “Invio”.

Curioso di sapere quali sono le altre funzioni di Instagram?
Seegui il blog di WedoIT Academy!
Tra qualche giorno sarà disponibile la seconda parte dell’articolo con altre interessantissime info utili per il tuo business!

Vuoi scoprire i nostri video corsi? Clicca qui!

About Erika Salvatore

Esperta di marketing, Head Office di uno dei brand più importanti del mondo del fashion, si occupa della gestione delle campagne di brand e di tutte le attività legate al supporto di comunicazione del punto vendita. Oggi si occupa di seguire tutte le azioni marketing volte al supporto dell'espansione. Ha un Master in Gestione, Ideazione e Produzione degli Eventi e si è formata nel campo della PNL e del Coaching.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *