RESPIRA

LA PASSWORD PER LA TUA MENTE

È vero: il mondo del business è dinamico, a volte frenetico, la maggior parte delle volte fatto di progetti e obiettivi di lungo periodo. Eppure, nonostante obiettivi e piani di azione, c’è solo un momento in cui prendi le decisioni: ora.

Puoi usare queste tre lettere come una sorta di password per accedere alla tua mente.

Riflettici con attenzione: non puoi tornare indietro e decidere qualcosa cinque minuti fa. Non puoi decidere nulla nemmeno la settimana scorsa e, allo stesso modo, se rimandi qualcosa a domani, è comunque una decisione che stai prendendo … ora. Domani, poi, quando deciderai, sarà una decisione che prenderai in un preciso istante, il tuo “ora” di domani. Qualsiasi tuo pensiero accade sempre e solo ora. Sembra di essere nel film “Ritorno al futuro”, vero? Eppure, è la realtà. Anzi, è l’unica realtà che conta.

Secondo uno studio proveniente da Harvard, passiamo il 47% del nostro tempo a rimuginare, immersi in pensieri che, quando va bene, sono semplicemente inutili. Questa percentuale aumenta nei momenti di crisi personale o professionale. Continuiamo a pensare a quello che è successo, spesso ci diciamo frasi come “avrei potuto dire”, oppure “se avessi detto”. Allo stesso modo, sprechiamo ore a immaginare scenari che, molto semplicemente, nemmeno sappiamo se si realizzeranno mai.

Da tutte queste considerazioni emerge una questione importante: l’ambiente mentale in cui sei immerso in questo momento, determina la tua prossima azione, il tuo prossimo pensiero. Avere la consapevolezza del tuo momento presente, del tuo “qui e ora” è fondamentale rispetto a qualsiasi tipo di business tu stia facendo e a qualsiasi tipo di strategia tu abbia in mente. Infatti, se non hai ben chiaro dove sei ora, nemmeno Google maps ti può dare la distanza dalla tua meta.

Nella lunga lista di obbiettivi che ti poni durante la giornata è perciò importante darsene uno trasversale a tutti gli altri: sii presente. Nella pianificazione così come nell’attuazione di qualsiasi piano di sviluppo personale, c’è sempre solo un momento in cui tu fai la differenza ed è il momento presente.

Data l’importanza di questo momento, ho preparato per te una serie di semplici domande che puoi utilizzare durante la giornata. Si tratta di veri e propri richiami al “qui e ora”. Per evitare di dimenticartene, puoi usare la tecnologia a tuo vantaggio: ci sono molte applicazioni che puoi usare per ricordarti delle cose da fare durante la giornata, oppure puoi usare un semplice allarme sonoro impostato in differenti orari della giornata. La cosa fondamentale è che tu imposti alcune “sveglie” che ti serviranno a richiamare l’attenzione al momento presente.

Ecco dunque alcune domande da porti durante la giornata. Sentiti libero di aggiungerne altre!

  1. Come sto in questo momento?
  2. Come sta il mio corpo? (Lo sento rilassato o avverto una certa tensione in qualche specifica aerea? Com’è il mio ritmo respiratorio? E la frequenza del battito cardiaco?)
  3. Quale emozione sto provando in questo momento? Mi sento euforico, abbattuto, impaziente? In una scala da uno a dieci che voto daresti all’intensità della tua emozione?
  4. Quali pensieri stanno attraversando la mia testa in questo momento?
  5. Com’è, in questo momento, l’ambiente intorno a me? Osserva semplicemente tutti i dettagli, senza giudizio. Osserva e basta.

Si tratta di domande molto semplici: falle diventare il tuo rituale quotidiano e scopri, giorno dopo giorno, come la tua vita inizia ad assumere colori, forme e sapori diversi!

Vuoi imparare a usare la mente in modo diverso? wedoIT!

About Filippo Scianna

Direttore dell'Istituto Lama Tzong Khapa, è fra le figure più importanti nel panorama nazionale per quanto riguarda buddhismo e mindfulness. Avvocato con un Master in mediazione familiare, civica e penale all'Università degli Studi di Padova, è diventato Istruttore di Mindfulness formato all'interno del programma MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction) gestito da AIM (Associazione Italiana Mindfulness).

One thought on “LA PASSWORD PER LA TUA MENTE

  1. sarasantoni@businesstude.com ha detto:

    Flippo grazie per avermi ricordato l’importanza della presenza mentale e la perdita di tempo a pensare e ripensare a cose dette o non dette (il 47% perso a rimuginare? 🤦🏻‍♀️). Confermo che quando sono “sul pezzo”, sono molto più performante in tutto: lavoro, sport, relazioni. E le persone, i clienti lo sentono e ne sono attratti. Confermo che essere presenti qui ora al 100% dà il risultato del 110%!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *