ISPIRA

L’AMBIENTE… FA IL MONACO

Nel mondo del business una delle cose più importanti è la prima impressione. Che tu voglia acquisire un cliente, parlare con un collaboratore o dare una determinata immagine di te, il tempo che hai sono pochi millisecondi, dopodiché la persona che hai davanti avrà già deciso se fidarsi di te o meno.

La stessa cosa accade quando qualcuno entra per la prima volta nella tua azienda: valuta immediatamente, in maniera più o meno conscia, l’ambiente che si trova davanti. Già dall’ingresso si farà un’idea della qualità del tuo servizio, di quanto gli potrà costare e persino della tua puntualità. A seconda dei materiali, dei colori, dell’arredo che hai scelto, il tuo ambiente darà una prima impressione di sé (e quindi di te) completamente diversa.

Ad esempio,  immagina una stanza con pavimenti in marmo bianco, arredi neri lucidi e una luce molto forte e fredda. Questo tipo di stanza susciterà in te un certo tipo di sensazione, che sicuramente sarà diversa da quella che ti darebbe una stanza con muri in mattoni a vista, pavimenti in parquet e arredi in legno naturale.

Molto probabilmente immaginando la stanza bianca e nera avrai pensato ad un luogo elegante, freddo e rigoroso, mentre immaginando la stanza color avorio avrai pensato ad un ambiente più accogliente, naturale e caldo.


Probabilmente ti starai chiedendo come tutto ciò accade.

Si tratta di milioni di anni di evoluzione in cui l’essere umano ha imparato a produrre una reazione specifica per ogni tipo di stimolo, che sia esso visivo, uditivo, tattile, olfattivo. Proprio per questo è molto diverso per noi vedere il colore rosso (più attivante) o il colore verde (più rilassante), toccare un materiale morbido o un materiale duro, trovarci in una stanza con luci calde o fredde.

Ci tengo a sottolineare che non sto parlando di giusto o sbagliato, ma di diverso.

Come in molti altri settori anche nell’ambiente non esiste una regola valida per tutte le situazioni; ogni luogo serve per uno scopo e a seconda di ciò per cui lo utilizzi ha delle configurazioni che funzionano e altre che funzionano meno. Studiando ogni caso è possibile modificare l’ambiente in modo che ti dia esattamente gli stimoli di cui hai bisogno per raggiungere i tuoi obiettivi o per dare immediatamente una prima impressione della tua azienda in linea con la Corporate Identity.

Mi capita sempre più spesso di entrare in luoghi di design che appagano momentaneamente la vista, ma che sono totalmente inefficaci dal punto di vista delle sensazioni che suscitano. Un ristorante dovrebbe suscitare appetito, uno studio medico dovrebbe suscitare la sensazione di pulizia e tranquillità, un’azienda di software dovrebbe suscitare l’idea di essere all’avanguardia. Dovrebbe.

Troppo spesso invece i locali di un’azienda seguono semplicemente il gusto personale e non tengono conto del tipo di attività che vi si svolge.

Queste ovviamente sono solo linee guida generali: è possibile fare uno studio specifico e mirato per la tua azienda, tenendo conto non solo del settore in cui operi, ma anche della Vision, dei tuoi obiettivi e della tua identità.

La prossima volta che entri nel tuo ufficio o nella tua azienda, chiediti: è arredata come piace a me o è arredata per comunicare al mio interlocutore esattamente il tipo di messaggio che ho in mente, e che voglio lui pensi?

Di questo e di molti altri aspetti riguardanti l’ambiente parlo in maniera più approfondita nei corsi di wedoIT Academy, per condividere con te i segreti dell’Habitat BodyMind Influence©.

Vuoi scoprire le tecniche per influenzare i comportamenti d’acquisto? wedoIT!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *