ISPIRA

PARLARE IN PUBBLICO, TALENTO O DESIDERIO?

C’è questo mito, questa tendenza a considerare l’abilità nel parlare in pubblico come una sorta di dono divino concesso a pochi eletti.

È un mito molto comodo per due generi di soggetti: chi vuole venderti la sua competenza in materia e rendersi così indispensabile per le tue esigenze, e chi preferisce sopprimere il proprio sogno, rimanendo seduto nel pubblico, nella propria zona di comfort, nel più totale anonimato. Ciò che sto per dirti adesso distrugge questo mito, attira un bel po’ di strali da parte dei depositari di un presunto sapere assoluto e facilita il processo di acquisizione di una delle più belle, emozionanti e potenzianti abilità che ci è concessa dal dono universale del linguaggio: parlare in pubblico!

Se sei qui, se segui wedoIT Academy, se vuoi veramente conoscere ciò che ti fa migliorare, sai che la conoscenza rende liberi e sai che l’obiettivo di noi Trainer non è fare da camera di compensazione alla tua inesperienza, ma fornirti gli strumenti che ti mettono progressivamente nelle condizioni di affrontare in autonomia le sfide che intendi vincere.

In tema di Public Speaking posso assicurarti che la maggior parte dei miei clienti raggiunge risultati di gran lunga superiore alle aspettative perché scopre che questa competenza non è frutto di una serie di tecniche da mandare a memoria.
Prima di qualsiasi tecnica, infatti, c’è un ingrediente insostituibile per preparare i loro interventi in pubblico, indipendentemente dal fatto che parlino davanti a due o duemila persone.
Questo ingrediente si chiama desiderio!

Devi sapere che insegno a parlare in pubblico a manager, imprenditori, sportivi, politici, religiosi e dirigenti pubblici. E ad ognuno di loro chiedo qual è la ragione che li spinge a chiedere il mio supporto.
Come puoi immaginare, le risposte sono molto diverse tra loro. C’è chi “vorrebbe”, per avere nuove opportunità; c’è chi “dovrebbe”, per ragioni professionali, e c’è chi “deve”, perché obbligato magari da fattori contingenti.

Qualunque sia il motivo alla base della loro richiesta, motivo che io rispetto a prescindere, è la domanda successiva che segna il vero cambio di prospettiva: “Quanto desideri essere lì, davanti a quelle persone, e provare quell’emozione che ti fa stare veramente bene, che ti dà esattamente quella soddisfazione che stai chiedendo a me ora?”

Questa domanda lascia spesso basiti perché non siamo educati né al desiderio, né a dare valore alle nostre emozioni. Peccato che questi due capisaldi della nostra vita siano ingredienti chiave per evitare da un lato di rimanere lì seduti nel pubblico, nella nostra zona di comfort, nel più totale anonimato, e per elevare dall’altro le nostre competenze.
E come si fa a desiderare di parlare in pubblico e di migliorare i propri discorsi? È un percorso fatto da tanti piccoli passi durante i quali ti invito a prendere prima di tutto consapevolezza delle tue emozioni, di ciò che stai provando durante la tua esposizione.
Parti, ad esempio, dal registrare i tuoi interventi e, quando li rivedi con calma, associa un passaggio che ti è particolarmente piaciuto allo stato d’animo positivo avvertito mentre eri lì. Ti confesso che applico questa tecnica anch’io, da anni ormai, e mi è di straordinaria utilità per ancorare sempre più intensamente il desiderio di parlare in pubblico alla ricerca del miglioramento costante (perché, nel contempo, trovi anche quelle piccole e significative modifiche da apportare!).
Tutte le volte che scrivo articoli o faccio corsi per wedoIT ho già dato e continuerò a dare suggerimenti su come migliorare man mano la tua abilità nel parlare in pubblico: ognuno di questi testi ti darà più di quanto immagini all’unica condizione di dare la risposta giusta alla domanda: “Quanto desidero essere lì, davanti a quelle persone, e provare quell’emozione che mi fa stare veramente bene, che mi dà esattamente quella soddisfazione?”
Tutte le volte che senti arrivare la risposta giusta, sai che stai facendo un altro passo in avanti verso l’eccellenza nell’arte oratoria.
Tutte le volte che ambisci a fare qualcosa, qualsiasi risultato sai ti darà grande soddisfazione, qualsiasi discorso tu abbia in programma, la base di partenza è tutta nel tuo desiderio non di essere semplicemente lì, ma di goderti ogni singolo momento, ogni singola parola, ogni feedback che ti arriva dai tuoi ospiti!

Ricordo a te, come a tutti i miei clienti da qualche settimana, la frase di Lucifer, uno dei protagonisti de La Parola Magica, il meraviglioso racconto scritto da Paolo Borzacchiello, Direttore di wedoIT Academy: “I desideri devono essere spudorati, altrimenti sono solo pallidi riflessi della nostra tensione verso il divino. Quanto sei capace di osare?”

Sono curioso di conoscere la tua risposta e di incontrarti al sensazionale Live Learning di wedoIT Academy dedicato proprio al potere della parola, con un quintetto di relatori davvero speciale e di cui faccio parte: scopri qui sotto come iscriverti!

Alla prossima! 🙂

Close

Il potere della parola

Prezzo di listino 647,00

Vuoi scoprire i nostri video corsi? Clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *