SVILUPPA

PRIMA, TESTALO

Vuoi lanciare un nuova idea o un nuovo business? Ottima idea. E, prima di tutto, fai un test.

Sai cosa è la V1 o velocità di decisione, per un aereo?
È la velocità, oltre la quale non si può può più abortire il decollo, anche in caso di eventuali guasti, perché in funzione del peso e della lunghezza della pista a quella velocità non ci sarebbe spazio di frenata, quindi solo una strada: tutto motore e sperare che si alzi!

Dalla V1 alla Vr (velocità di rotazione), che è la velocità alla quale l’aereo decolla, c’è dello spazio e in quello spazio risiede il momento cruciale, lì è dove si decide se l’aereo ce la farà o meno!

Riportando questa analogia al business, quello spazio è lo stesso momento in cui tu fai un investimento e ancora non stai fatturando, perché stai costruendo il tuo business e non sai se questo ce la farà a decollare, dai tutto motore, ti impegni e speri!

La buona notizia è che oggi a differenza di qualche anno fa, abbiamo una grande possibilità: quella di poter testare le nostre idee e i nostri potenziali futuri business, prima di investire così tanto da non poter più tornare indietro, senza attendere 2/3 anni per capire come il mercato stia recependo il prodotto/servizio ed essere rimasti senza soldi perché tutti investiti, oppure aver lasciato il proprio lavoro per un sogno che non decolla!

Durante i miei corsi, nella fase di piano d’azione, quello che consiglio di investire ai miei clienti è sempre il 10% di quello che hanno previsto nel Business plan, ad esempio: se hai previsto all’interno del tuo business plan che per sviluppare e lanciare hai bisogno di 100.000 Euro, allora trova una strategia per testare investendo 10.000 Euro!

Come possiamo fare?
Grazie al web possiamo pubblicizzare, analizzare e correggere quasi gratuitamente tutto il nostro business, la prima cosa da fare è creare un prodotto test e le strategie da applicare possono essere almeno due:

Se il nostro prodotto è costoso da progettare e realizzare, attraverso il crowdfunding (finanziamento collettivo), possiamo verificare se il progetto piace e raccogliere fondi grazie a piattaforme come https://www.kickstarter.com/, l’idea viene finanziata attraverso la prenotazione dell’acquisto del prodotto fisico. L’investimento da fare per pubblicizzare il prodotto è nella produzione di un bel sito, bei video, contenuti interessanti. Come detto prima questo investimento dovrebbe essere misurato in pervenutale, il 10, rispetto a quello che hai previsto per “startappare”!

Se parliamo di un servizio, possiamo organizzare un evento/open day/offerta speciale, pubblicizzarlo in modo molto focalizzato sul territorio per vedere la risposta. In questo caso, l’investimento anche qui sarebbe riferito all’aspetto della comunicazione (sito, foto, video, campagna pubblicitaria) e dell’organizzazione dell’evento!

Per entrambe le strade, gli investimenti da fare sono sicuramente marginali rispetto alla realizzazione di un intera struttura che produce e comunica al massimo della sua portata il suo prodotto/servizio.

Fatti i test,  si analizzano i numeri: se il progetto è stato del tutto fallimentare, a meno di idee e di particolari upgrade, probabilmente è da accantonare. Forse non è una idea così buona o forse non è il momento giusto.

Se il test ha dato un risultato adeguato, che per quanto mi riguarda è dal pareggio dell’investimento al massimo guadagno, allora è da spingere, migliorare, investire, continuando sempre a testare!

Per fare un bel volo serve una attenta pianificazione dei dati, della rotta e delle condizioni meteorologiche e a quel punto anche il pilota automatico sarà in grado di procedere alla navigazione.

Vuoi testare le tue idee prima del decollo? wedoIT!

About Daniel Vittori

Con una laurea in Scienze e tecnologie delle comunicazione, fra i massimi esperti di branding e visibility, ha ideato il metodo B.U.I.L.D. dedicato al branding e al posizionamento. Si occupa anche di marketing strategico e social branding. Consulente di imprenditori e liberi professionisti, divide la sua attività fra la formazione dal vivo e la consulenza on line.

4 thoughts on “PRIMA, TESTALO

  1. riccardo@carbcoach.it ha detto:

    Contenuto intelligente e particolarmente avvincente, grazie alla metafora del decollo ! I miei complimenti !!!🍾

    1. Paolo Borzacchiello ha detto:

      Felici che ti piaccia!

  2. vincenzo.minieri@yahoo.it ha detto:

    Molto interessante, non avevo mai pensato a una cosa simile.

    1. Paolo Borzacchiello ha detto:

      Ne siamo molto lieti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *