RESPIRA

ULTRA VIOLET: TENDENZA O… ALTRO?

Di pochi giorni fa l’annuncio del nuovo color of the year 2018 secondo Pantone®, l’azienda che è ormai considerata un’autorità per quanto riguarda il mondo del colore.
La scelta è caduta su un colore che è stato chiamato Ultra Violet, una tinta di viola molto intenso e profondo.

Certo è che Pantone® fa sempre più tendenza e il numero di articoli e scritti di esperti (o presunti tali) aumenta ogni giorno: dai mille modi di creare un outfit abbinato in Ultra Violet alle star che si fanno ritrarre in  look di dubbio gusto traboccanti di viola per far vedere che sono al passo con la moda del momento fino ad arrivare a come allestire la tua casa con il nuovo colore dell’anno.

La verità è che, purtroppo, la maggior parte di tutti questi grandi esperti, di colore ha capito ben poco.

La psicologia del colore è una scienza che non si improvvisa e questo Pantone® lo sa bene; infatti dietro alla scelta del colore dell’anno c’è decisamente di più di ciò che molti pensano.
I colori scelti rispecchiano le reali esigenze della società moderna ed esulano totalmente da gusti personali o da tendenze del momento.

Facciamo un salto indietro nel tempo!
Colore dell’anno 2017: Greenery, un verde chiaro che ricorda le foglie appena sbocciate.
Mai come negli ultimi anni l’attenzione della società si è rivolta verso tutto ciò che è, appunto, green: parliamo di prodotti biologici, attenzione per l’ambiente, riqualificazione di aree dismesse a verde pubblico, diminuzione dei consumi. Tutto riporta al bisogno dell’uomo di diminuire l’impatto sull’ambiente ed il Greenery rappresenta benissimo questa necessità.

Colore dell’anno 2016: Rose Quartz & Serenity, un mix di rosa pallido e un blu molto chiaro.
Tutto l’anno 2015 è stato molto impegnativo per quanto riguarda la politica internazionale, segnato in particolare da un preoccupante numero di attentati. Ciò di cui il mondo aveva bisogno in questo caso era pace e, appunto, serenità.

Colore dell’anno 2015: Marsala, un colore caldo a metà tra il bordeaux e il color mattone.
All’alba della ripresa economica la società ha bisogno di un colore ricco e sofisticato, che rappresenti l’abbondanza e le possibilità.

Vuoi sapere quali sono le motivazioni dietro alla scelta del colore del 2018?

Questo tipo di viola è un colore che stimola la riflessione, la meditazione e l’ispirazione. L’essere umano si sta rendendo conto sempre di più dell’importanza della presenza mentale.
Come dice Filippo Scianna, esperto di mindfulness di wedoIT Academy, “Nella pianificazione così come nell’attuazione di qualsiasi piano di sviluppo personale, c’è sempre solo un momento in cui tu fai la differenza ed è il momento presente”.
Nella frenetica vita moderna spesso dimentichiamo che una decisione presa con consapevolezza e a mente lucida è infinitamente più valida di una decisione presa pensando ad altro.
Che si tratti di vita privata o di business la presenza mentale è fondamentale e sembra che anche Pantone® la pensi così.
Quello che puoi fare per migliorare il tuo ambiente con il colore Ultra Violet è innanzitutto usarlo con parsimonia. È un colore che spegne la comunicazione e usarlo ad esempio in un luogo in cui lavora un team perché è di moda può essere una pessima idea.
È più utile invece aggiungere dettagli d’arredo di questo colore in una zona tranquilla del tuo ambiente di lavoro, magari dove ti siedi a riflettere per prendere la decisione giusta con la giusta presenza mentale.

Vuoi ottimizzare la performance del tuo business? wedoIT!

3 thoughts on “ULTRA VIOLET: TENDENZA O… ALTRO?

  1. modo73@libero.it ha detto:

    Articolo interessantissimo e concordo pienamente con quanto scritto!

  2. annamaria.vilardi@gmail.com ha detto:

    Bell’articolo! fonte di innumerevoli spunti riflessivi.

  3. mestessadesso@gmail.com ha detto:

    Si ho pensato la stessa cosa appena è stato lanciato il colore per il 2018!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *